Rimedi per alleviare il dolore al collo

Dolore cervicale: sintomi, cause e rimedi per il dolore al collo

Cos’è il dolore cervicale? Si intende quel dolore localizzato a livello del collo, chiamato anche “cervicalgia”, che può scatenarsi a qualsiasi età.

Il dolore al collo, o cervicale, può essere il risultato di stress, tensione e postura scorretta, ma anche cambi di temperatura e umidità e tende a colpire maggiormente con l’invecchiamento. Anche i giovani, però, ne possono soffrire, specialmente se hanno precedentemente subito traumi locali a livello muscolo-scheletrico. Si tratta per lo più di un’infiammazione della colonna cervicale, identificabile come male al collo. In questa pagina troverai tante informazioni sulle cause e sui rimedi per alleviare il dolore al collo.

 

Dolore cervicale: quali sono i sintomi?

La rigidità o la contrattura muscolare del collo possono causare dolore cervicale che può estendersi alle spalle, alla parte superiore della schiena e alle braccia, ma anche alla testa.

I dolori cervicali possono essere accompagnati da sintomi variabili in base all’entità del disturbo, in quanto il dolore coinvolge i nervi o in base alla presenza o meno di infiammazione. Ad ogni modo, la sensazione di impedimento nel fare ciò che prima si faceva in libertà può essere veramente fastidiosa: anche i movimenti più banali possono scatenare dolore.

 

Conoscere e identificare i sintomi della cervicale infiammata aiuta a definire meglio il problema e a risolverlo il più velocemente possibile.

 

Il male al collo può essere associato alla compressione dei nervi all’altezza del collo, che può causare intorpidimento, debolezza o una sensazione di formicolio alle mani o alle braccia.

 

La muscolatura cervicale, in caso di instabilità tra due vertebre della parte superiore della colonna, tende a contrarsi, restringendo i canali centrali e laterali della colonna vertebrale dove passano i nervi, scatenando così il dolore.

 

Il dolore al collo può anche essere accompagnato da sensazione di rigidità muscolare e mal di testa.

 

La cervicalgia può essere associata a sintomi diversi: si possono provare vertigini, emicrania, nausea e disturbi sensoriali. Anche i muscoli del collo e del dorso possono essere interessati dall’infiammazione della colonna cervicale, con rigidità e contrattura muscolare.

 

Potresti sentire o percepire degli schiocchi o degli scricchiolii quando muovi la testa, dovuti allo sfregamento delle strutture articolari e vertebrali.

 

Questi scricchiolii sono causati dall’usura del disco elastico che fa da ammortizzatore tra le vertebre, che può causare sfregamenti tra le vertebre ed artrosi cervicale. I sintomi dell’artrosi cervicale possono comprendere sia il dolore alle dita delle mani che il mal di testa. Quando il contenuto gelatinoso del disco (nucleo polposo) fuoriesce avviene un’erniazione, ossia si sviluppa un’ernia cervicale.

 

Dolore cervicale: cause scatenanti e conseguenze dei dolori alla colonna cervicale

Il dolore al collo può diventare davvero fastidioso in quanto ti impedisce di eseguire i movimenti più facili, come ruotare la testa per guardarti intorno o sollevare le buste della spesa.

Il dolore cervicale infatti può estendersi in tutta la zona della schiena e della testa e coinvolgere molti muscoli.

In base alle strutture coinvolte, si possono catalogare le seguenti tipologie di dolore cervicale:

  • Cervicalgia muscolo-scheletrica: coinvolge i muscoli e le ossa. Se ti svegli con il collo girato da un lato e bloccato in quella posizione, potrebbe essere una forma acuta di torcicollo. Le cause possono comprendere una postura scorretta o uno scarso sostegno durante il sonno. Di solito dura solo 24-48 ore, ma può anche impiegare una settimana per guarire. Un’altra causa può essere lo stress muscolare, ossia lo svolgere lavori che richiedano uno sforzo ripetitivo o troppo intenso.
  • Radicolopatia: se ad essere compressa è una radice nervosa, cioè i nervi presenti nei canali laterali della colonna vertebrale, allora il dolore al collo si potrà estendere verso le braccia, con conseguente intorpidimento o debolezza.

Rimedi contro il dolore cervicale e buone pratiche da seguire

La cervicalgia quindi ha molte cause, dalle contratture muscolari fino a condizioni come l’osteoartrosi, o può dipendere da stress, tensione o postura scorretta, o cambi di temperatura e umidità.

È un problema molto comune e le probabilità di soffrire di dolori cervicali aumentano con l’invecchiamento. Seguire delle pratiche per prevenire il dolore o fare esercizi per la colonna cervicale può essere determinante per evitare il problema o almeno ridurne le conseguenze.

Fare attenzione alla postura

Presta attenzione alla postura: postura corretta

Tra le cause più comuni del dolore cervicale ci sono la tensione e gli stiramenti muscolari associati ad una postura scorretta, per esempio, guardando la TV, stando seduto davanti al computer, dormendo in una posizione scomoda o piegando o ruotando il collo in modo eccessivo. Per postura corretta, quindi, si intende quella posizione che è ideale per non portare ad un conseguente dolore cervicale. Ad esempio, quando si scrive al computer, sarebbe opportuno tenere la schiena dritta e appoggiata alla sedia, non tenere le gambe incrociate e avere una distanza dal pc che corrisponda alla lunghezza del braccio. È inoltre raccomandabile ricordarsi di abbassare le spalle, tenendole il più possibile lontane dalle orecchie.

La tensione dei muscoli del collo inoltre può essere causata dallo stress: quando si dice "sono molto teso" per dichiararare il proprio nervosismo si fa riferimento proprio a quella reazione anatomica per cui lo stress tende a creare una contrazione involontaria a livello muscolare. È quindi importante cercare di mantenere i muscoli rilassati.

Incidenti e cause anatomiche del dolore

Incidenti e cause anatomiche

Il dolore al collo può anche derivare da incidenti e conseguenti lesioni, come ad esempio il colpo di frusta, che si verifica in seguito ad un tamponamento in auto e che sottopone la tua testa a contraccolpi. Un'altra causa potrebbe essere ricercata nella struttura del tuo collo: ad esempio, un cattivo allineamento delle articolazioni del collo (disfunzione cervicale). In entrambi i casi, devi rivolgerti al tuo medico per poter avere una diagnosi specifica e ottenere rimedi adeguati per il tuo caso. Il medico potrebbe consigliarti alcuni esercizi per la colonna cervicale che possano aiutarti ad alleviare il dolore e a tornare in movimento.

Dolore cervicale: esercizi e suggerimenti di trattamento

Il dolore al collo di solito può essere alleviato adottando alcune semplici misure.

Potresti provare esercizi mirati per il dolore al collo e prestare attenzione alla tua postura, assicurandoti che non peggiori il problema. Tuttavia, se il dolore al collo è accompagnato da intorpidimento, perdita di forza nelle braccia o nelle mani, o dolori intensi alla spalla o al braccio, ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico. Puoi chiedere al tuo medico consigli sugli esercizi più adatti per alleviare il dolore cervicale, come allungamenti o movimenti leggeri, per riguadagnare forza e flessibilità.

 

Pensa che anche la respirazione può essere un esercizio fondamentale per risolvere i problemi della colonna cervicale. La respirazione infatti può influire sulla contrazione muscolare, soprattutto a livello del collo. Una respirazione diaframmatica può essere utile per non utilizzare inutilmente i muscoli cervicali.

Anche lo yoga può essere consigliato come pratica utile per alleviare il dolore cervicale: l’allungamento dei muscoli del trapezio, del dorso e degli arti può aiutare nel ripristino della capacità motoria delle zone indebolite.

Talvolta può essere necessario ricorrere a un trattamento farmacologico di automedicazione con un antidolorifico/antinfiammatorio.

Se il dolore cervicale però persiste, rivolgiti al tuo medico che potrà richiedere i test diagnostici più appropriati e consigliarti il trattamento più adeguato alle tue esigenze.

Dolori al collo: cause più comuni della cervicale infiammata

Dolore cervicale causato da una da postura scorretta, ad esempio mentre guardi la TV o mentre stai davanti allo schermo del computer.
Dormire in una posizione scomoda può causare una contrattura del collo: per esempio se dormi girato verso destra potresti avere dolore al collo nella parte sinistra.
Piegamento o rotazione eccessivi del collo: puoi provare male al collo a causa di sforzi ripetuti oppure troppo intensi, che possono causare uno stiramento muscolare.
Tensione legata allo stress: essere teso significa avviare una contrazione involontaria da stress che, se duratura, può provocare dolore al collo. Consulta innazitutto il tuo medico, il quale saprà consigliarti i rimedi più adeguati.

Scopri di più

Che cos’è il dolore?

Impara a conoscere i motivi per cui il nostro organismo percepisce il dolore e le numerose cause del dolore muscolo-scheletrico.

Scopri di più

I diversi tipi di dolore

Impara a riconoscere i differenti tipi di dolore per capire quali sono le cause.

Scopri di più

Ottieni maggiori informazioni sul tuo corpo e il processo di invecchiamento

Scopri il modo in cui funziona il tuo corpo, i cambiamenti che potresti riscontrare invecchiando e come gestirli.

Scopri di più