Mal di schiena: cause e sintomi del dolore lombare

Cos’è il mal di schiena? Generalmente si tratta di senso di fastidio, dolore, intorpidimento, formicolio alla schiena, rigidità muscolare nella parte bassa della schiena (colonna lombare), con possibile irradiamento agli arti inferiori.

In questo articolo analizzeremo le principali cause, i sintomi, i possibili rimedi e i consigli da mettere in pratica per alleviare il mal di schiena.

Sintomi del mal di schiena: quali sono?

Quali sono i sintomi del mal di schiena? I sintomi del mal di schiena possono essere diversi: formicolii, rigidità e indolenzimento, fino al vero e proprio dolore, che può essere lieve o addirittura così forte da influire sulla tua libertà di movimento. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Il mal di schiena può essere percepito alla colonna lombare e alla muscolatura circostante e si può irradiare lungo le gambe, riducendo la facilità e l'ampiezza dei movimenti. È detto anche lombalgia. Il fastidio/dolore ai muscoli della schiena può essere causato da una postura scorretta dovuta, per esempio, all’aver lavorato per molte ore seduti davanti al computer, oppure all’avere mantenuto una determinata posizione per molto tempo o aver usato una sedia che non offriva il giusto supporto alla schiena.

01

Un altro sintomo del mal di schiena è rappresentato da una sensazione di formicolio alla schiena o di bruciore a seguito di uno stiramento muscolare, come nel caso del colpo della strega; si può percepire anche un forte dolore acuto. È la reazione immediata di contrattura dei muscoli della schiena a movimenti scorretti o sforzi eccessivi che tende a provocare un dolore molto acuto.

02

Il dolore può anche essere causato da una contrattura dei muscoli della parte alta della schiena, chiamato mal di schiena dorsale, o dorsalgia. Il dolore può essere molto più intenso e protratto quando è dovuto a un’ernia del disco, che si verifica quando parte del contenuto di un disco intervertebrale fuoriesce.

03

Tipi di mal di schiena: quali conseguenze può comportare il dolore alla schiena?

Esistono diversi tipi di mal di schiena, ma è possibile distinguerli facilmente in base al nome dalla zona in cui si manifesta il dolore.

La prima cosa da fare è quindi quella di capire se il mal di schiena è alto o basso. Se il mal di schiena è alto si tratta di dorsalgia, mentre se è basso, a livello del tratto lombare, si parla di mal di schiena lombare o lombalgia.

Un altro modo per distinguere una tipologia di mal di schiena da un'altra è quella di analizzare l’intensità e la durata: si parla di forma acuta di mal di schiena quando il dolore si risolve entro un massimo di 3 mesi, mentre è in forma cronica o ricorrente, quando il dolore è più persistente e resistente alle cure.

I dolori alla schiena possono anche derivare da una ernia al disco, che può interessare i dischi intervertebrali dalla zona sacrale fino a quella cervicale, con conseguenti effetti su molte zone del corpo.

Se soffri di mal di schiena potresti avere difficoltà a svolgere alcune semplici attività come salire le scale e sollevare oggetti pesanti (o altri oggetti che di solito sollevavi con facilità) proprio perché è coinvolta la muscolatura della zona dolorante della schiena. Infine, è molto comune che una cattiva postura possa causare dolenzia, formicolio e intorpidimento della schiena.

Il dolore alla schiena può essere causato anche da abitudini quotidiane sbagliate. Ad esempio, sollevare pesi in modo non corretto può provocare il famoso colpo della strega: un’istantanea contrattura che blocca la colonna vertebrale per alcuni giorni.

Quali sono le cause del mal di schiena? Ecco perché ne soffriamo

La diagnosi del mal di schiena è semplice, difficile è capirne le cause. La comparsa del dolore alla schiena viene spesso attribuita a condizioni come: tensione o stiramento muscolare della schiena, sciatica, scoliosi o altre alterazioni della colonna vertebrale, ernia del disco, artrosi, osteoporosi o traumi da infortuni e cadute.

E’ necessario capire la causa scatenante e la precisa localizzazione del mal di schiena, al fine di intraprendere il trattamento più adeguato.

Quali sono le cause del dolore lombare?

La lombalgia è generalmente causata da contratture o stiramenti muscolari dovuti a:

  • Piegamenti bruschi, sollevamento di oggetti pesanti
  • Posizione scorretta prolungata quando si è seduti o si guida


Il dolore nella parte superiore della schiena è generalmente causato da:

  • Sforzi eccessivi o infortuni sportivi
  • Postura scorretta

che possono causare un’infiammazione locale.

Le 5 cause del mal di schiena al lavoro

Il mal di schiena al lavoro può essere causato da:

  • Sollevare, trasportare, spingere o trascinare pesi in modo non corretto, compromettendo così i muscoli della schiena
  • Rimanere seduti in posizioni scorrette o guidare per lunghi periodi senza pause
  • Rimanere in piedi o piegati per un tempo eccessivamente prolungato
  • Subire traumi a seguito di cadute
  • Usare a lungo scarpe inadatte che possono contribuire al verificarsi di una postura scorretta delle vertebre della schiena

Le attività quotidiane e il mal di schiena

Tra le principali cause del mal di schiena dovute ad attività quotidiane troviamo:

  • Piegarsi in modo maldestro
  • Sollevare, trasportare, spingere o trascinare pesi in modo non corretto
  • Assumere una posizione curva da seduti
  • Rimanere seduti o piegati per periodi troppo lunghi
  • Movimenti accidentali improvvisi
  • Stretching e torsioni eccessivi, soprattutto con muscoli ancora freddi
  • Guida prolungata di autoveicoli

Cosa fare per il mal di schiena? Scopri tutti i rimedi contro il mal di schiena

Il primo suggerimento su come alleviare il mal di schiena è quello di conoscere come prevenirlo.

Mantenere un giusto peso forma, rafforzare i muscoli della schiena, fare spesso stretching, utilizzare delle scarpe comode e che favoriscano una postura corretta sono i principali consigli da osservare per evitare l'insorgere del mal di schiena.

I diversi tipi di mal di schiena vanno curati sulla base dell’intensità, della tipologia e della localizzazione del dolore.

Talvolta può essere necessario ricorrere a medicinali di automedicazione indicati per il trattamento locale del dolore a livello muscolare ed articolare che agiscono per ridurre l’infiammazione, come i cerotti medicati per il mal di schiena ad azione antidolorifica/antinfiammatoria.

Se il dolore è forte, dura da tempo e non se ne conoscono le cause, è opportuno consultare il proprio medico, che esaminerà la schiena e farà delle domande in merito alla sintomatologia. In seguito alla visita o ad esami più approfonditi, verrà indicato il trattamento più adeguato da intraprendere.

Ma quali sono i giusti movimenti o le attività fisiche indicate per gestire o prevenire il dolore? Scopri come alleviare il mal di schiena.

Quali sono gli esercizi per il mal di schiena?

Lo stretching è un ottimo esercizio contro il mal di schiena, oltre ad essere una sana forma di prevenzione: mantenere infatti flessibili i muscoli, i legamenti e i tendini contribuisce ad alleviare i possibili dolori nelle fasce muscolari lombari e dorsali.

Il nostro semplice tutorial ti mostrerà come effettuare tre esercizi per il mal di schiena che possono contribuire ad alleviare la tensione muscolare e possono essere fatti comodamente a casa tua.

Nel caso in cui il dolore alla schiena sia troppo forte e persistente si consiglia di consultare il proprio medico e valutare l’opzione di approfondire la diagnosi per ricorrere al trattamento più adatto alle proprie esigenze.

Scopri di più

L’attività fisica e il tuo corpo

Scopri i tanti benefici dell’attività fisica e come tenerti in forma per restare in salute.

Scopri di più

Che cos’è il dolore?

Impara a conoscere i motivi per cui il nostro organismo percepisce il dolore e le numerose cause del dolore muscolo-scheletrico.

Scopri di più

Movimenti per alleviare il mal di schiena

Approfondisci i motivi per cui il movimento può essere uno dei modi migliori per alleviare il tuo mal di schiena e leggi alcuni consigli che ti permetteranno di essere più attivo.

Scopri di più