Capire il dolore

Dolori cervicali e muscolari

Cos’è la cervicalgia?

È un’infiammazione che colpisce le vertebre superiori della colonna vertebrale, quelle del collo, che sostengono la testa.

A contraddistinguere questo disturbo, che colpisce gran parte della popolazione del mondo occidentale, è la comparsa di dolore nella parte posteriore del collo che si irradia frequentemente alle spalle e alle braccia.

Se il dolore si protrae per più di 3 mesi, si definisce cronico.

Cause della cervicalgia

Le cause che possono scatenare il dolore cervicale sono numerose:

  • Postura scorretta: Riguarda soprattutto chi svolge una professione che costringe a stare seduti per lungo tempo davanti a un computer o in automobile.
  • Sedentarietà: Una scarsa attività fisica determina la perdita di tono muscolare e predispone maggiormente a strappi muscolari, specie se si fanno movimenti bruschi o improvvisi.
  • Sforzo fisico: Spesso i dolori possono dipendere da tensioni e sovraccarichi ai muscoli e alle articolazioni del collo, dovuti a traumi o eccessivo sforzo.
  • Trauma occasionale: Può essere dovuto a da infortuni durante lo sport oppure al colpo di frusta comune negli incidenti stradali
  • Ernia cervicale: L’ernia discale cervicale è spesso causata da traumi cervicali come il colpo di frusta, l’inclinazione/scivolamento delle vertebre, alterazioni della curvatura della colonna, come la spondilosi cervicale.
  • Posizione scorretta durante il sonno
  • Colpi di freddo 
  • Ansia e stress

Altri fattori che predispongono alla cervicalgia sono: l’artrosi cervicale, causata con l’invecchiamento dalla degenerazione delle articolazioni e dei dischi vertebrali; le alterazioni nella curvatura di altri tratti della colonna vertebrale, come la scoliosi, la lordosi lombare etc…

 

Caratteristiche del dolore cervicale

I sintomi possono essere di variabile entità: dal semplice torcicollo ad un dolore che si può estendere fino alle braccia rendendo difficoltosi i movimenti, mal di testa, nausea, vertigini, giramenti di testa, problemi all’udito (nella zona cervicale passano le radici nervose).

Talvolta, nell’artrosi cervicale si possono riscontrare altri sintomi:

  • Cefalea 
  • Dolore alla schiena o alle braccia 
  • Rigidità delle vertebre cervicali 
  • Formicolio agli arti superiori

Possibili cure dei dolori cervicali

Mantenere il movimento della colonna cervicale è una parte importante della terapia. Mentre l’attività sportiva regolare dovrebbe essere interrotta fino a quando il dolore acuto al collo è migliorato, si consiglia al paziente di eseguire degli esercizi specifici per il collo.

Oltre alle terapie con i farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS) di automedicazione, alcuni benefici possono essere riscontrati con piccoli ma sostanziali cambiamenti nella routine, ad esempio:

  • Ridurre lo stress e rilassare i muscoli del collo 
  • Adottare una postura corretta 
  • Imparare a respirare correttamente 
  • Muovere frequentemente il collo durante l’attività al computer

Un rimedio per ridurre spasmi e contratture muscolari è il calore, che può essere applicato mediante appositi dispositivi. Anche un massaggio ben fatto può fare molto (ma non in fase acuta).

Ulteriori trattamenti possono essere consigliati dal medico o dal fisioterapista, per esempio:

  • Agopuntura 
  • Fisioterapia 
  • Stretching e yoga

Scopri di più

Movimenti per alleviare il mal di schiena

Approfondisci i motivi per cui il movimento può essere uno dei modi migliori per alleviare il tuo mal di schiena e leggi alcuni consigli che ti permetteranno di essere più attivo.

Scopri di più

Che cos’è il dolore?

Impara a conoscere i motivi per cui il nostro organismo percepisce il dolore e le numerose cause del dolore muscolo-scheletrico.

Scopri di più

L’attività fisica e il tuo corpo

Scopri i tanti benefici dell’attività fisica e come tenerti in forma per restare in salute.

Scopri di più